• slide-soluzione-2

La soluzione

Primo passo – Analisi strumentale

Il primo passo per risolvere un problema di infiltrazione d’acqua è quello di fare un’analisi strumentale da parte di tecnico specializzato, per poter conoscere le cause che hanno generato il problema. Una volta compresa la causa che ha generato l’infiltrazione d’acqua sarà possibile stabilire la migliore soluzione di impermeabilizzazione.

  • slide-soluzione-2


Durante il sopralluogo, il tecnico WATER BARRIER individuerà l’area ammalorata ed effettuerà un analisi con strumenti altamente tecnologici (termocamera ad infrarossi e igrometro) per individuare l’entità dell’infiltrazione. Il tecnico WATER BARRIER procederà ad una analisi con termocamera ad infrarossi per individuare immediatamente e con precisione le infiltrazioni all’interno delle strutture ed ad una analisi con igrometro per misurare la quantità di umidità nella struttura.

  • analisi03
  • analisi04


L’intervento WATER BARRIER

1Arrivo della squadra operativa WATER BARRIER sul luogo dell’intervento con il proprio camion-officina completamente attrezzato ed autonomo per eseguire l’intervento con continuità. Tutti gli interventi Uretek sono realizzati con propri dipendenti.

2Nessuna area di cantiere; l’automezzo della squadra WATER BARRIER è completamente attrezzato e può sostare fino a 85 m dal punto di inieizione.

3Esecuzione dei fori (da 12 mm) secondo il progetto preparato dallo staff tecnico WATER BARRIER;

4Posa dei tubicini di iniezione;

5 Iniezione delle resine;

6Rimozione dei tubicini;

7 Sigillatura dei fori.

Le caratteristiche di WATER BARRIER

Rispetto alle altre tecnologie il sistema WATER BARRIER può vantare caratteristiche uniche:
  • utilizza resine bi-componente che garantiscono maggiore stabilità e resistenza chimico-fisica rispetto alle resine mono-componente;
  • sfrutta l’efficacia di una resina poliuretanica espandente e del gel saturante, raggiungendo una doppia azione risolutiva che garantisce l’omogeneo riempimento di ogni cavità presente nel terreno e fra terreno e struttura.



Fasi di iniezione

fase-1

Nella prima fase dell’intervento WATER BARRIER si inietta resina poliuretanica espandente per riempire le cavità più grandi e, contemporaneamente, creare dei confinamenti al terreno a contatto della struttura.



fase-2

Nella seconda fase, si inietta il gel saturante in tutto il volume di terreno precedentemente confinato.
In questo modo, il sistema WATER BARRIER impermeabilizza ed allontana l’acqua dalla struttura. WATER BARRIER elimina le infiltrazioni ed impedisce il contatto acqua/struttura.


Il sistema WATER BARRIER è un brevetto sviluppato grazie alla grande esperienza accumulata da Uretek nelle iniezioni di resine per il consolidamento degli edifici. Uretek interviene esclusivamente con propri dipendenti, altamente specializzati; ecco perché, il sistema WATER BARRIER non è un prodotto ma la soluzione applicata!

I risultati dell’intervento



  • risultati
  • risultati01
  • risultati02


WATER BARRIER è la soluzione applicata che risolve il problema delle infiltrazioni d’acqua. Le pareti ed i pavimenti si asciugano; i locali torneranno agibili; le muffe spariranno, insieme al cattivo odore, e l’ambiente tornerà salubre; le superfici finiranno di sgretolarsi e la struttura portante non subirà danni. Finiranno i continui costi di manutenzione e l’immobile non perderà valore.